19° Oldtimer Stainz: la gita sociale

Il G.A.S. club di Gorizia, club di cui faccio parte, è molto attivo nell’organizzazione di raduni ed eventi, molti dei quali in ambito internazionale.
Nel’agosto del 2016 così decidiamo di partecipare alla gita sociale connessa alla competizione austriaca “19^ Internazionale Schilcherland Oldtimer Trophy”, che si svolge a Stainz, in Stiria, Austria e viene organizzato dal Steirischer Oldtimer und Geländewagenclub.
Visto che per motivi di lavoro non sono riuscito a prendere ferie prima della fine di agosto, decidiamo della gita sociale per staccare almeno quei quattro giorni e iscrivo alla competizione tutta la famiglia.

La partenza

Così un giovedì mattina ci troviamo all’appuntamento dove ci uniamo a una carovana composta da una FIAT Barchetta, una FIAT 124 Special, una Lancia Delta, una Autobianchi A112 e un’Alfa Romeo Giulia 1300: partiamo quindi alla volta di Velenje, località slovena nota per il Museo dell’Industria del carbone di Velenje e la relativa miniera, ancora attiva, che estrae annualmente oltre 4 milioni di tonnellate di carbone.

Davvero bello e interessante, il museo fa capire le condizioni di vita dei minatori nelle profondità nell’arco della storia della stessa, dal 1875 ai giorni nostri.
Discesi per ben 160 metri nelle profondità della miniera stessa tramite un vecchio paranco del 1888, durante la visita abbiamo avuto la sorpresa di… una simulazione di crollo, con tanto di tremori, luci a intermittenza, grida…
Davvero ben fatto il museo, sa appassionare e mettere nei panni dei poveri  minatori anche per quanto riguarda i pasti frugali.
Terminata la visita, anche il pranzo avveniva “a tema”, in un ristorante con vista su un lago, formatosi con lo sprofondamento del terreno dovuto all’estrazione mineriaria che da secoli sta cambiando la morfologia del posto.

 

 

verso l’Austria

La nostra gita trinazionale prosegue verso nord e, visitata la località slovena, lungo strade godibili in cui ci siamo divertiti con le nostre vecchiette su strade miste veloci in cui sgranchire i carburatori:

 

Il tardo pomeriggio finalmente arriviamo al termine della prima tappa, a Soding, in Austria, dove troviamo ospitalità presso Gasthof zur Post, magnifico b&b con un ristorante veramente delizioso.
Dopo una giornata di viaggio finalmente anche le nostre vecchiette possono riposare, ma anche noi abbiamo trovato ristoro in camere accoglienti e ci siamo rifocillati con un gustosissimo menù austriaco.

Alla volta di Stainz

La mattina dopo risvegliamo le nostre belve, già baciate dal primo sole austriaco, e dopo una splendida colazione continentale, partiamo alla volta del vicino museo ferroviario, dove passiamo il resto della mattina del nostro secondo giorno di viaggio.

 

Da Wundschuh a Zwaring

Le strade austriache sono deliziose da percorrere in auto, godendosi il poco traffico e il fondo perfetto: chiaramente ogni tanto bisogna anche ricordarsi di dare una pulitina ai carburatori!!!

Stainz!!!

Dopo le numerosissime foto, visibili anche qui nell’album fotografico del club, è arrivato il momento di presentarsi a Stainz alle verifiche tecniche: in fila dietro magnifici pezzi di storia, attenti ispettori controllano la regolarità del mezzo, la presenza delle dotazioni di sicurezza, le emissioni del tubo di scarico…
Per fortuna va tutto bene e nel tardo pomeriggio finalmente siamo liberi di raggiungere i nostri alberghi nel centro di Stainz, con tanto di parcheggio riservato, in attesa del giorno della gara, di cui vi racconterò la prossima volta!!!

Precedente Il motore boxer Successivo 19° Oldtimer Stainz: la gara

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.